L’ESERCITO AL GAME FAIR 2018

L’ESERCITO AL GAME FAIR 2018

Abbraccio dei visitatori allo stand Esercito.

Istruttori MCM del 187°: i graduati Antonio Citi, Daniele Pilagatti e Gianluca Bianco

Un’accoglienza calorosa la compagine dell’Esercito Italiano che ha preso parte alla 29^ edizione del Game Fair, conclusasi il 9 settembre presso il polo fieristico di Grosseto.

Lo speakeraggio ha introdotto e illustrato, lo svolgimento della dimostrazione MCM, le azioni, articolate in più fasi.

Si tratta del più importante evento in Italia dedicato alla caccia, al tiro sportivo e alla vita all’aria aperta, unico esempio di festa campestre in Italia, che ogni anno richiama migliaia di appassionati nella cornice della Maremma Toscana. Il Reggimento “Savoia Cavalleria” (3°), anche quest’anno, ha accolto l’invito del Comitato organizzatore.

La manifestazione, molto conosciuta sul territorio e con una profonda risonanza a livello nazionale, vede la partecipazione tra l’altro delle più rilevanti aziende di armi italiane, e non solo. Numerosa l’affluenza dei visitatori allo stand dove, i cavalieri paracadutisti, hanno illustrato veicoli, armi e materiali in uso all’Esercito. Uomini, donne e bambini di ogni età hanno fatto tappa presso l’area dedicata alla Forza Armata, presso la quale hanno potuto indossare realmente un paracadute e visitare l’interno di una autoblindo armata “Centauro” e toccato con mano il “Lince”, in mostra nel piazzale principale della Fiera. Quest’anno ,la Brigata paracadutisti “Folgore” ha dato un ulteriore contributo, inserendo una dimostrazione pratica del metodo di combattimento militare (MCM).

Momenti di simulazione operativa MCM

Gli istruttori del 187° Reggimento Paracadutisti, C.le Magg. Capo Scelto Daniele Pilagatti, C.le Magg. Capo Scelto Antonio Citi e il C.le Magg. Capo Scelto Bianco Gianluca insieme ad altri elementi giunti dagli altri reparti della Brigata, hanno illustrato, ad un folto ed interessato pubblico, questo sistema di combattimento a distanza ravvicinata che risponde alle peculiari esigenze operative militari e che, dal 2014, è diventato ufficialmente il sistema di combattimento corpo a corpo della Forza Armata.

Nella conferenza stampa di apertura gli organizzatori e le autorità locali hanno sottolineato più volte l’importanza della presenza dell’Esercito “in quanto espressione sana delle professionalità del Paese, che grazie ai suoi uomini e donne, riesce a conferire un valore aggiunto alla manifestazione”.

Tratto dal sito web ufficiale: http://www.esercito.difesa.it/comunicazione/Pagine/Esercito-Game-Fair-2018_180911.aspx

 

9 MEDAGLIE PER LA TOSCANA CON I FOLGORINI DI LIVORNO

9 MEDAGLIE PER LA TOSCANA CON I FOLGORINI DI LIVORNO

Il tecnico Regionale della Toscana Edgardo Artini e il settore giovanile

Francesca Piccinini in esecuzione

Prosegue l’attività giovanile per il Comitato Tecnico Regionale CTR FIJLKAM della Toscana settore Karate che ha schierato, nella specialità del Kata (forme) e del Kumite (combattimento a contatto controllato), una serie di atleti in rappresentanza della Regione alla competizione denominata “AT KARATE CUP”, svoltasi nella giornata di domenica scorsa, presso l’impianto sportivo di Vicenza.

Andrea Bozzi in azione

Tra questi, hanno fatto ben figurare la Toscana, i “fighters” Rebecca e Andrea Bozzi che hanno conquistato la medaglia d’oro, Giacomo Marazzi la medaglia d’argento, mentre Lorenzo Amari, Giulio Citi, Duccio Cianti, Francesca Piccinini si sono aggiudicati la medaglia di bronzo, tutti atleti in forza al settore giovanile “ASD Esercito – 187° Folgore” di Livorno.

Giulio Citi in azione 

Il responsabile dei Centri Tecnici della Regione, il maestro Andrea Capacci, sensibile alla formazione agonistica, pone l’obiettivo di accrescere nei giovani atleti una serie di esperienze da maturare sui quadrati di gara, accompagnati, come nell’ occasione,  dai “coach” Regionali Edgardo Artini, Stefano Marchi e Filippo Oretti.

Luca Dalle Luche durante l’ esecuzione del Kata

Altrettanto rilevanti sono stati i risultati per gli altri membri dei baschi amaranto, che hanno concorso alla manifestazione con i colori della sezione sportiva, “blu/azzurro”, con Luca Dalle Luche e Agnese Fanti, i quali sono saliti sul gradino più alto del podio e premiati con la meritata medaglia d’oro.

Rebecca Bozzi in esecuzione

Accompagnano gli atleti nella trasferta  Livorno – Vicenza, i tecnici Alberto Piccinini e Antonio Citi.

 

 

 

 

SALISBURGO: KARATE 1 – SERIE A

SALISBURGO: KARATE 1 – SERIE A

L’ Azzurro Nello Maestri, atleta dell’Esercito Italiano, e il settore giovanile Esercito sezione Folgore di Livorno con Agnese Fanti e Francesca Piccinini

Karate 1 – Serie A, con la terza tappa della stagione per le giornate del 7 e 8 del c.m.

A Salisburgo saliranno sul tatami i migliori atleti del mondo per conquistare il podio.

La delegazione “blu/azzurro” dei Baschi Amaranto di Livorno ASD Esercito – 187°, ha preso parte con le “folgorine” del settore giovanile Agnese Fanti e Francesca Piccinini, schierate per la specialità del Kata (forme) ed accompagnate da Alberto Piccinini eFranco Bozzi.

In questo panorama internazionale, tra gli Azzurri della Nazionale Italiana FIJLKAM sono stati convocati gli “Atleti Militari” dell’Esercito Italiano.

L’ Azzurro Nello Maestri, atleta dell’Esercito Italiano, e la delegazione “blu/azzurro” dei Baschi Amaranto di Livorno, Franco Bozzi e Alberto Piccinini.

 

 

 

Specialità Kumite (combattimento a contatto controllato):
Maschile:
Nello Maestri cat. 84 kg

Femminile:
Sara Cardin cat. 55 kg
Silvia Semeraro cat. 68 kg

Specialità Kata (forme)

Maschile:
Mattia Busato

Femminile:
Terryana D’Onofrio