Archive Dicembre 2017

I CASCHI BLU ITALIANI ORGANIZZANO UN CORSO DI KARATE A FAVORE DEI BIMBI DIVERSAMENTE ABILI

I CASCHI BLU ITALIANI ORGANIZZANO UN CORSO DI KARATE A FAVORE DEI BIMBI DIVERSAMENTE ABILI

Tecnici Daniele Pilagatti e Alessio Loni

E’ stata condotta nel Settore Ovest di UNIFIL a guida Italiana, dagli Istruttori del Metodo di Combattimento Militare e Insegnanti Tecnici delle discipline marziali FIJLKAM del contingente italiano, la prima lezione di Karate a favore di oltre 50 bambini diversamente abili della scuola del Mosan Center di Burj Ash Shamaly (Tiro).

L’iniziativa, cominciata in questi giorni, è solo la prima di un ciclo che vedrà interessati nei prossimi mesi i peacekeepers Italiani di UNIFIL. Il progetto infatti sarà esteso anche alle scuole pubbliche di Dibil, di Al Duhayra, di Al Naqoura. I corso saranno aperti agli allievi dagli 4 ai 12 anni, con gruppi composti mediamente da 20 allievi, e saranno articolati su una lezione settimanale di 1 ora, a fare inizio dal giorno 19 dicembre 2017, fino a fine maggio 2018.

La disciplina sportiva del Karate, arte marziale di origini giapponesi, ad oggi sport olimpico e pratica atletica completa che sarà presente alle prossime olimpiadi di Tokyo 2020. Per le attività giovanili a partire dai 4 fino ai 12 anni punta sullo sviluppo educativo del bambino, dell’intelligenza motoria e della formazione fisica, migliorando le sua capacità di comportamento, attenzione e apprendimento nonché delle capacità cognitive e fisiche per accompagnarlo fino all’ingresso delle più specifiche attività agonistiche.

Il progetto prevedrà anche corsi di difesa personale per le ragazze della scuola pubblica di Tiro.

La difesa personale per ragazze è una pratica psicologica e addestrativa che, oltre a favorire uno sviluppo equilibrato del corpo e tecnico di chi la esercita, rappresenta un ottimo metodo per costruire una forte personalità femminile consapevole delle proprie capacità.

Fonte: http://www.esercito.difesa.it/comunicazione/Pagine/UNIFIL-karate-e-difesa-personale-171219.aspx

18 MEDAGLIE PER LA ASD FOLGORE, A SAN MARINO

18 MEDAGLIE PER LA ASD FOLGORE, A SAN MARINO

Settore Giovanile Esercito sezione Folgore

Sbanca il settore giovanile dell’Esercito sezione Folgore, dell’ Associazione Sportiva Dilettantistica 187° reggimento di Livorno, conquistando 18 medaglie alla competizione internazionale denominata “X° Open di San Marino di Karate”, organizzata dalla Federazione Sammarinese Arti Marziali – FESAM.

Nella specialità della forma “Kata”, 4 sono state le medaglie d’oro vinte da Luca Dalle Luche e Melissa Bonino categoria di età Under 14, Agnese Fanti schierata negli Junior (16 – 17 anni) e nei Seniores (18 – 35 anni), 5 di argento con Rebecca Bozzi categoria Cadetti (14 – 15 anni) , Lorenzo Amari Junior, Luca Andreani negli U 21 e Gaia Morbini che ha preso parte sia negli U 21 e sia nei Seniores, e 1 di bronzo con Giacomo Marazzi gareggiando negli U 21.

Nella specialità del Kumite “combattimento” Christian Stella, categoria U 14 peso 40 Kg, è salito sul podio con la medaglia d’argento.

Questo è stato il bottino conquistato dai fighters blu/azzurro, totalizzando un punteggio tale da classificare al secondo posto la società su 60 presenti, per la giornata di sabato 16.

Folgorini

Nella domenica 17, hanno brillato le abilità motorie sviluppate dai piccoli folgorini Jacopo Citi e Emma Frizzi (classe 2008 e 2006). Le prove tecniche a cui hanno concorso sono state quelle del “gioco del palloncino” (esecuzione di calci e pugni su un bersaglio, dimostrando controllo e precisione delle tecniche eseguite), della “prova libera” (consiste nel presentare una serie di tecniche provando controllo motorio, equilibrio e atteggiamento posturale specifici della disciplina) e il “percorso a tempo” (superamento di più ostacoli attraverso gli schemi motori di base, correre, saltare, ecc … ) per le quali hanno conquistato complessivamente 1 medaglia d’oro, 3 di argento, e 2 di bronzo.

Per la specialità del combattimento a contatto controllato “Kumite” il folgorino Lorenzo Gnudi, ha conquistato la medaglia d’argento nella categoria “Esordienti A” (12 – 13 anni) peso 40 Kg.

Hanno seguito l’ultima trasferta dell’anno, i tecnici Antonio Citi, effettivo alla Brigata Paracadutisti Folgore, e Alberto Piccini.